agevolazione iva acquisto casa

Quando il mio collega me lo ha detto, non ci credevo nemmeno io.

Mi sono fiondata subito sul google mentre mi dicevo “ma va, sarà la solita bufala”.

E invece con mio grande stupore, quando ho visto che c’erano anche i comunicati ufficiali, mi sono resa conto che era tutto vero!

All’improvviso ho urlato a gran voce:

“È STATA APPROVATA LA PROROGA PER LA DETRAZIONE D’IMPOSTA!”

Tutti nel mio ufficio si sono girati verso di me credendo che fossi diventata matta.

Non puoi capire quanto fossi felice… molte persone si sono rivolte a me per acquistare la loro nuova casa nell’ultimo periodo. Ed io avrei fatto davvero qualunque cose per aiutarle.

Purtroppo però, tra le tasse, le imposte, i costi improvvisi, l’arredamento da rifare e tutto il resto, proprio non ci stavano dentro e hanno dovuto rinunciare.

Ho dovuto mandare via alcuni giovanissimi ragazzi in cerca della loro prima casa a causa dei soldi. Avevo davvero male al cuore, ma non si poteva fare altrimenti.

Oggi invece quest’incubo è finito!

Grazie al rinnovo dell’emendamento che doveva concludersi nel Dicembre del 2016, è possibile usufruire ancora della detrazione d’imposta fino a Dicembre del 2017.

Hai letto bene! Tra tante brutte notizie: finalmente una bella.

Questo significa che se acquisti una casa a basso impatto energetico entro fine anno, avrai una detrazione sulle imposta pari al 50% dell’iva pagata al costruttore.

Attenzione però, ovviamente questo non è valido per tutti, ma solo per chi ha i requisiti. Andiamo a vedere nel dettaglio quali sono questi requisiti.

I REQUISITI

La detrazione è rivolta alle case ad alta prestazione energetica, ovvero gli immobili costruiti secondo specifiche caratteristiche e di classe energetica A e B.

La detrazione è pari al 50% dell’imposta dovuta sul compenso dovuto dal costruttore ed è ripartita in dieci quote costanti nell’anno in cui sono state sostenute le spese e nei nove periodi d’imposta successivi.
Le case per le quali si può richiedere la detrazione IVA del 50% devono essere acquistate entro il 31 dicembre 2017. La detrazione del 50% dell’Iva è riconosciuta anche in caso di acquisto di immobili completamente ristrutturati da imprese.

In pratica è necessario che la casa che vuoi acquistare sia a basso impatto energetico. In questo modo potrai detrarre il 50% dell’IVA dalle imposte. E oggi come oggi sono davvero tanti soldi.

Se stai pensando di acquistare casa, direi che è proprio il momento giusto per farlo.

VALE ANCHE PER LE SECONDE CASE?

Ebbene si! La detrazione vale anche per la seconda casa che ha un’IVA del 10% rispetto a quella del 4% sulla prima casa. In questo modo si cerca di favorire l’acquisto di seconde case, magari per villeggiatura, in una classe energetica elevata, in modo da non correre il rischio che si possa sprecare troppa energia in una casa utilizzata mediamente per un mese all’anno.

Hai sempre voluto acquistare una seconda casa ma le troppe spese da affrontare ti spaventavano? Ora puoi decisamente prendere in considerazione la cosa.

MA COSA CAMBIA TRA PRIMA E SECONDA CASA?

Se si compra una prima casa, si potrà contare su un credito d’imposta pari al 2% del costo di acquisto (mica male!), dato che l’Iva dovuta al costruttore è del 4%.

Nel caso invece di acquisto di seconda casa lo sconto fiscale è pari al 5% del costo di acquisto dato che l’Iva da versare è al 10%. In pratica conviene comprare la seconda casa!

Riporto qui una parte dell’emendamento:

“Inoltre poiché alle pertinenze si applica lo stesso trattamento fiscale previsto per l’immobile alle quali sono collegate, si ha diritto al credito Irpef in caso di acquisto di immobile corredato di pertinenze, sull’Iva pagata complessivamente e non per il solo appartamento.
Per poter beneficiare del bonus IVA si dovrà mettere la spesa per l’acquisto della casa sul modello 730 nel rigo E59 della sezione III C del Quadro E (oneri e spese).”

E PER CHI HA GIÀ FATTO IL ROGITO NELLE SCORSE SETTIMANE? Bonus!

“Potrà usufruire dello sconto Iva anche chi ha stipulato il rogito nelle scorse settimane. Il testo del decreto, infatti, si limita a spostare in avanti di un anno la scadenza inizialmente prevista, ossia il 31 dicembre 2016, stabilendo che le norme si applichino fino al 31 dicembre 2017. Non ci sarà, quindi, alcun “salto” nelle agevolazioni, per cui potrà godere della detrazione d’imposta anno anche chi ha comprato casa da gennaio ad oggi.”

In pratica, anche chi ha acquistato casa tra Gennaio e Febbraio, quando ancora non si sapeva della proroga, potrà usufruire della detrazione d’imposta come tutti gli altri. Pensa che bello, uno pensa di aver speso tot, e ad un certo punto scopre di aver speso molto meno.

Queste sono le notizie che voglio sentire.

Questa è la parte del mio lavoro che amo.

Queste sono le cose che mi fanno alzare ogni mattina con la voglia di fare tanto e bene per tutte quelle persone che si rivolgono a me per la ricerca della loro casa.

Se vuoi affidarti ad un professionista serio per l’acquisto della tua nuova casa, compila il form con i tuoi dati cliccando qui, troverai un team di esperti che ti aiuterà – in maniera gratuita e senza alcun impegno – a capire quali sono le tue esigenze e che tipo di richieste specifiche hai per la tua nuova casa. Se ti troverai bene, potrai decidere se continuare il percorso con noi oppure no.

Clicca qui e compila il form anche se vuoi usufruire subito della detrazione d’imposta! Uno dei nostri esperti ti aiuterà a capire se ne hai diritto o meno.

Stefania Rimoldi – Specialista Domoria a Milano